DTheme, il mio nuovo tema per Pelican

Home > blog > pelican >

DTheme, il mio nuovo tema per Pelican

DTheme, il mio nuovo tema per Pelican
Table of contents

Ho migrato questo sito dal'italiano all'inglese, questo è uno dei primi articoli scritti in italiano, che ho deciso di mantenere. Se preferisci leggere la versione in inglese la trovi qui.

Questo è il mio primo tema per Pelican. Diverso tempo fa, in una precedente vita di questo sito, ho utilizzato Medius, un tema che trovo pulito ed elegante.
Alcuni mesi fa mi sono rimesso a lavoro su un vecchio template con l'idea di creare un tema che permettesse di generare un sito veloce, leggero e che offrisse una copertura per le minime necessità SEO.
Dopo diverse modifiche e vari ripensamenti, ho rilasciato la versione 0.1 del tema che potete trovare su github.

Non si tratta di una versione completa, anzi, ci sono già diverse anomalie da rivedere e cose nuove da implementare. Ho deciso però di iniziare concentrandomi sulle caratteristiche per me più importanti, per poi aggiungere il resto con il tempo.
Non mi metto a descrivere il tema fino in fondo ora, segnalo solo alcune sue caratteristiche e le principali anomalie.

Le principali caratteristiche

Le cose da sistemare, o almeno quelle che ho notato

I plugin utilizzati

Utilizzo diversi plugin, i primi due dell'elenco non sono necessari per il funzionamento corretto del tema mentre gli altri, chi più chi meno, hanno un ruolo più marcato:

La creazione di nuovi contenuti

Per gestire la creazione dei nuovi contenuti uso uno script, "new-html.py"", che genera un file html contenente diversi tag, molti dei quali precompilati, insieme ad alcune cartelle contenenti risorse legate direttamente al post, come le immagini principali.
È importante che vengano compilati manualmente i tag che lo script non gestisce direttamente.
Lo script accetta due opzioni:

  1. lo slug dell'articolo, che deve essere inserito con il formato "titolo-di-esempio"
  2. la categoria dell'articolo con il formato "varie"; deve trattarsi naturalmente di una categoria già presente nel peliconf.py affinché sia utilizzabile.

Quindi il comando finale è "python new-file.py titolo-di-esempio varie".

Come meta title, lo script posiziona inizialmente lo slug indicato in fase di creazione, questo è il primo campo da andare a rivedere manualmente quindi.

Conclusioni

Non entro nel merito su come compilare il peliconf.py, ho fornito qualche indicazione nel readme su github e penso sia più sensato migliorare quella sezione, piuttosto che crearne una nuova qui, che sarebbe comunque parziale.
Si tratta di un tema per Pelican ancora allo stadio iniziale, vorrei renderelo un po' più versatile, adatto quindi a maggiori personalizzazioni, oltre a rivedere alcuni aspettici stilistici e tecnici. Penso però possa essere un buon inizio.

Spero che risulti utile a qualcuno. Si tratta del mio primo vero repository pubblico e con molti aspetti di github e git devo ancora prenderci la mano.

Posts on Pelican, a static site generator which I currently use to manage this blog.

Dario Tordoni

Linux user, #programming, #data and #analytics. Waiting for the A.I. to conquer the world.
Personal opinions and considerations.